lunedì 20 agosto 2018

Working with data

In occasione del mio soggiorno bimestrale nella capitale del giornalismo, Washington DC, nell'estate 2018 ho avuto la possibilità di toccare con mano un tipo di fare informazione poco usato in Europa: quello fatto attraverso i dati. I dati sono un'evidenza ben precisa, inconfutabile, non smentibile: inchiodano la bugia e cercano di arginarla. Espongono a viso aperto la cialtroneria del propinatore della bufala e lo lasciano disarmato: quale strumento migliore se non l'inconfutabilità e l'oggettività dei dati nell'epoca dove l'opinione arbitraria vuole prevalere su di essi?

martedì 14 agosto 2018

Sean Spicer e il suo briefing con il pubblico


National Press Building di Washington DC, tredicesimo piano, Associazione Nazionale della stampa. Appesi ai muri, le foto dei grandi giornalisti americani, a cominciare da Bob Woodward e Carl Bernstein, ma anche personalità del mondo dello spettacolo, della politica (incredibile come le due cose possano intersecarsi), dello sport, della musica e, ovviamente, del giornalismo. E poi una foto di Donald Trump, datata 27 maggio 2014: “A great place. Best wishes” e poi la firma, simile più ad un sismogramma, che ad un autografo. Nessuno poteva immaginare che, due anni e qualche giorno dopo la sua visita al Palazzo della stampa (quest’ultima, oggetto di particolare attenzione da parte di Trump, e viceversa) l’allora palazzinaro newyorkese avrebbe annunciato al mondo la sua discesa nell’arena politica. A supportarlo sin dall’inizio, il fido Sean Spicer. Quarantasei anni, residente ad Alexandria (alle porte della capitale), sposato, di origini irlandesi, fermamente cattolico, negli anni Novanta lavora fianco a fianco con esponenti repubblicani. Negli anni Duemila approda sulla scena nazionale, sino ai vertici della comunicazione di partito: Spicer è stato Direttore della Comunicazione del Comitato Nazionale Repubblicano dal 2011 al 2017 e chief strategist dal 2015 al 2017. Il 22 dicembre 2016 viene scelto dal Presidente Trump come Press Secretary della Casa Bianca.

PRESENTAZIONE “The Briefing” di Sean Spicer - 13.08.2018, Washington DC

Relatori: Sean Spicer, Andrea Edney