giovedì 1 giugno 2017

Testimonial a tutto gas


- Intervista a Alex Fontana -

Come sei stato contattato per essere investito del ruolo di testimonial?

Avevano contattato mio padre in realtà: eravamo ad una gara. Arrivò una telefonata in cui un amico della Croce Rossa gli chiedeva se non fosse possibile avermi come testimonial e se potessi essere interessato. Quando me l’hanno chiesto io ho detto: “ma sì, subito! Va bene. Più che volentieri.” Alla fine, se posso aiutare – anche se il mio contributo è minimo rispetto ad un vero volontario della Croce Rossa – per me è sempre un piacere. Ho detto subito di sì e mio padre mi ha detto: “ma non sai nemmeno cosa devi fare!” “Fa niente: se è per la Croce Rossa sarà per un contributo.” Se ci sono e sono libero ci vado volentieri.