martedì 1 novembre 2016

All’USIoni sessuali: faccia a faccia con Serena


Decido di approcciare un mondo nuovo: un mondo che non conoscevo; un mondo vittima (o artefice?) di pregiudizi coperti da ipocrisia dilagante. Un mondo complesso, non facile che voglio approfondire a partire dagli occhi dello studente universitario. È lunedì. Sono le 12:50. Entro nel bar Oceano (notissima casa di appuntamenti visibile dall’autostrada nella sua maestosa pittura color arancio) e incontro – pochi minuti dopo – Serena (evidentemente uno pseudonimo). Con lei vorrei parlare della sua vita, della sua scelta, del suo mondo; sfatando possibilmente i soliti preconcetti e offrire una visione d’insieme integrale e onesta.